Visita di Castel Sant’Angelo

Gite sociali
Grandezza Carattere

Roma, 4 marzo 2018, ore 10.30 - Edificato intorno al 123 d.C. come sepolcro per l'imperatore Adriano e la sua famiglia, Castel Sant'Angelo ha un destino atipico nel panorama storico-artistico della Capitale. Mentre tutti gli altri monumenti di epoca romana vengono travolti, ridotti a rovine o a cave di materiali di spoglio da riciclare in nuovi, moderni edifici, il castello - attraverso una serie ininterrotta di sviluppi e trasformazioni che sembrano scivolare l'una nell'altra senza soluzione di continuità - accompagna per quasi duemila anni le sorti e la storia di Roma.

Da monumento funerario ad avamposto fortificato, da oscuro e terribile carcere a splendida dimora rinascimentale che vede attivo tra le sue mura Michelangelo, da prigione risorgimentale a museo, Castel Sant'Angelo incarna nei solenni spazi romani, nelle possenti mura, nelle fastose sale affrescate, le vicende della Città Eterna dove passato e presente appaiono indissolubilmente legati.

Il maestoso Castel Sant'Angelo, affacciato sul Tevere, è completato dal bellissimo Ponte Sant'Angelo reso spettacolare dalle dieci statue di angeli, con i simboli della Passione di Cristo, eseguite tra il 1667 e il 1669 su disegni di Bernini.

Roma, Castel Sant'Angelo

Il castello ci appare oggi un bastione fortificato, ma in origine venne edificato per accogliere le spoglie mortali dell'Imperatore Adriano. L'Hadrianeum (o Mausoleo di Adriano) venne iniziato per volontà dello stesso imperatore intorno al 123 d.C. e completato nel 139, un anno dopo la sua morte. La struttura originaria del mausoleo costituisce ancora il fulcro centrale del castello che ebbe un nuovo ruolo strategico quando venne inserito nella cerchia delle mura Aureliane, ruolo che ne caratterizzò le vicende per tutto il Medio Evo.

Internamente, appartengono alla struttura originale adrianea: l'ampio vestibolo a volta; la rampa elicoidale, lungo la quale si possono osservare le minuscole, inospitali celle in cui venivano rinchiusi i prigionieri; l'amplissima sala centrale, destinata a contenere l'urna cineraria dell'Imperatore Adriano e dei suoi discendenti. La sala è attraversata dalla rinascimentale area Cordonata di Alessandro VI che taglia diametralmente l'intera mole.

Il piano dei cortili ha caratteristiche prevalentemente rinascimentali. Il Cortile d'Onore, o dell'Angelo, presenta sullo sfondo la facciata della Cappella di Papa Leone X, progettata da Michelangelo. Il castello è sormontato dalla statua dell'Angelo, l'ultima di una serie rappresentante l'Arcangelo Michele.

La visita guidata, organizzata dal settore Cultura dell’Associazione DLF Roma, ci permetterà di conoscere la sua storia attraverso la narrazione della nostra valente storica dell’arte.

INFORMAZIONI

  • COSTO DELLA VISITA (Guida + nolo Wisper): € 12,00

Appuntamento: ingresso museo in Lungotevere Castello n. 50, alle ore 10.15.
Durata della visita: ore 1.30 circa.
La visita sarà effettuata solo al raggiungimento di 25 partecipanti.

INFO E PRENOTAZIONI: Segreteria DLF Roma tel. 06 44180210
Settore Cultura DLF Roma: tel. 06 44180231 mob. 338 4307461 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per poter partecipare alle iniziative del DLF Roma è necessaria la tessera d’iscrizione.

Associazione DLF Roma

Via Bari 22, 00161 Roma
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web www.dlfroma.it