GRAN TOUR DELLA SARDEGNA

Viaggi in Italia
Grandezza Carattere

Dal 25 settembre al 4 ottobre 2020 - Ai soci del Dopolavoro Ferroviario la proposta di dieci giorni di incanto a inizio autunno: “Vengo da un’isola che confina a nord con il cielo, a sud con il mare, a est con l’alba e a ovest col tramonto” (Andra Melis)

PROGRAMMA DI VIAGGIO

PRIMO GIORNO: ROMA - CIVITAVECCHIA
Nel primo pomeriggio raduno dei partecipanti nei luoghi convenuti, sistemazione in Bus GT e partenza per il porto di Civitavecchia. Disbrigo delle formalità di Imbarco e partenza per Olbia, pernottamento a bordo nelle cabine riservate. Cena libera.

Secondo giorno: OLBIA - LA MADDALENA - COSTA SMERALDA
Colazione libera. Approdo ad Olbia e primissima mattinata dedicata ad una passeggiata nella mondana Porto Cervo. Successivamente in circa mezz’ora di bus ci spostiamo a Palau (dove incontriamo la guida locale) e da dove partono i traghetti (la traversata dura 15 minuti) per Maddalena e Caprera unite da un ponte, rinomato arcipelago tra le coste della Gallura e le Bocche di Bonifacio. Visita alla casa Museo di Garibaldi a Caprera. Dopo il giro panoramico in pullman della Maddalena disponiamo di tempo per goderci gli splendidi paesaggi. Pranzo libero. Nel pomeriggio partiremo per Santa Teresa di Gallura (percorrenza da Palau: 30 minuti) vivace centro capoluogo della Gallura, di origine romana affacciato sulle bocche di Bonifacio, arriveremo alla Torre Spagnola presso l'incantevole spiaggia di Rena Bianca. Sistemazione in hotel a Santa Teresa di Gallura, cena e pernottamento.

Terzo giorno: CASTELSARDO - ALGHERO
Prima colazione in hotel. Proseguiamo per Castelsardo dal caratteristico centro storico arroccato su un promontorio e fatto di scalinate e stretti carruggi che rivelano magici scorci. Il paese è famoso per i suoi laboratori artigianali della lavorazione dell’intreccio di fieno marino, palma nana e rafia grezza; vedremo, tra le altre cose, all’opera questi abili artigiani nelle loro botteghe e ancora il castello da cui si domina con lo sguardo tutto il nord della Sardegna, il tesoro della cattedrale con opere del celebre “maestro di Castelsardo”. Pranzo tipico in ristorante. Nel pomeriggio raggiungiamo Alghero, dove avremo del tempo libero. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Quarto giorno: GROTTE DI NETTUNO - ALGHERO
Prima colazione in hotel. Facoltativo (non incluso nella quota): la mattina è dedicata all'escursione in barca e a piedi nelle magiche Grotte di Nettuno, un suggestivo susseguirsi di ambienti scavati in milioni di anni dall'acqua dolce. Nel caso di marea sfavorevole l'escursione in barca non può effettuarsi. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata di Alghero, la splendida città catalana detta anche la “piccola Barcellona” (centro storico fortificato, Chiesa di San Francesco, Cattedrale di Santa Maria, Torre di Sulis, museo archeologico e del corallo). Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Quinto giorno: ASINARA PARCO NAZIONALE - STINTINO
Prima colazione in hotel. Facoltativo (non incluso nella quota): escursione giornaliera guidata all’isola dell’Asinara, l’antica “Sinuaria”. Passaggio in nave da Stintino dal molo di Tanca Manna a Fornelli -tour dell’isola con trenino gommato, visita di Fornelli, Belvedere di Cala Sant’Andrea (area marina a protezione totale e interdetta al pubblico per il suo rilevante interesse naturalistico), Punta Sa Nave (di rilevante importanza per la presenza del paleoendemismo Centaurea horrida), Ossario (pausa balneazione facoltativa, visita esterna dell’Ossario), Campu Perdu (centro ippico con i caratteristici asinelli bianchi, grigi e cavalli), Cala Reale (visita esterna dei ruderi dell’Ex Stazione Sanitaria Marittima), Cala d’Oliva (attraversamento del paese e visita se possibile dell’Ex Diramazione Carceraria. Pranzo libero. Rientro alle ore 17.00, trasferimento da Fornelli a Stintino dove avremo del tempo libero da trascorrere in questo piccolo e delizioso borgo di pescatori dalle bianche spiagge di sabbia finissima. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Sesto giorno: NURAGHE SANTU ANTINE - BOSA - BASILICA SACCARGIA
Prima colazione in hotel. Partenza per Bosa, delizioso piccolo centro medievale che ha meglio conservato la tipica architettura squisitamente sarda e mediterranea. In tarda mattinata proseguiamo per Codrongianos dove visiteremo la Basilica di Saccargia (capolavoro dell’arte romanica in Sardegna) nota per la bellezza dei suoi affreschi e la sua bicromia esterna tipicamente “pisana”; continuiamo per il nuraghe di Santu Antine a Torralba, tra le costruzioni megalitiche più maestose ed eleganti della Sardegna risalente all’Età del Bronzo: il più alto e unico ad avere due sale sovrapposte e le volte originali, oltre ad un prezioso corridoio coperto che collega le due torri laterali. Pranzo tipico in ristorante. Trasferimento nei pressi di Oristano, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Settimo giorno: THARROS - SANTA CRISTINA
Prima colazione in hotel. Partenza per il pittoresco (affacciato su uno dei tratti più belli della costa oristanese) parco archeologico di Tharros, sito fenicio del VIII sec. a.C. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio partenza per l’affascinante santuario nuragico denominato “pozzo di Santa Cristina” (percorrenza: 24 km), il più suggestivo pozzo sacro nuragico di tutta la Sardegna. Lungo la strada incrociamo un luogo che impossibile ignorare: la casa natale di Antonio Gramsci, dal 2016 diventato “Monumento Nazionale” a Ghilarza. Rientro e tempo libero ad Oristano. Cena e pernottamento in hotel.

Ottavo giorno: ORISTANO - CAGLIARI
Prima colazione in hotel. Incontriamo la guida per la visita del centro storico di Oristano (impiegheremo 1 ora circa per visitare la cattedrale interni e la torre di S. Cristoforo solo esterno). Partenza alla volta di Cagliari: visita guidata del museo Archeologico Nazionale che custodisce bronzetti nuragici e statue di epoca romana, continuiamo nel centro storico con l'antica Cattedrale di Santa Maria e la panoramica del quartiere Castello posto su un'altura circondata da mura pisane, la Pinacoteca, Bonaria, la città sabauda. Avremo ancora del tempo per salutare i famosi fenicotteri cagliaritani che nidificano in una delle zone umide più importanti d’Europa: gli stagni di Santa Gilla e Molentargius appena a 3 km dal centro storico. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Nono giorno: ORGOSOLO “LA BARBAGIA” - NUORO - RIENTRO
Prima colazione in hotel. Partenza per Orgosolo, paesino della Barbagia, altopiano di natura selvatica e quasi incontaminata, con la guida passeggiata nel paese per ammirare gli splendidi murales, frutto di una rivolta antimilitarista degli anni ‘60, visiteremo anche un'altra eccellenza del paese “tramas de seda” (un posto unico in Italia con tutta la filiera dall'allevamento del baco da seta, razza Orgosolo, fino al prodotto finito: “su lionzu”. Su lionzu è un manufatto in pura seta prodotto interamente a Orgosolo che completa il costume tradizionale femminile orgosolese. Maria Corda figlia d'arte, “donna sarda” per il 2009, alleva e produce la seta, nel suo piccolo allevamento in casa, come le donne della sua famiglia hanno fatto da 200 anni a questa parte). Speciale pranzo tipico dai pastori che ci allieteranno anche con il celebre “canto a tenores”, patrimonio Unesco. Dopo pranzo, visita dell’interessantissimo Museo Etnografico di Nuoro e della Chiesetta della Solitudine con la tomba di Grazia Deledda. Al termine della visita partenza per Olbia ed imbarco sulla nave per Civitavecchia. Cena libera e pernottamento a bordo nelle cabine riservate.

Decimo giorno: CIVITAVECCHIA - RIENTRO IN SEDE
Colazione libera. Sbarco a Civitavecchia e proseguimento per il rientro.

Per motivi tecnici l’ordine delle visite potrebbe essere modificato.

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 999,00

Supplemento camera singola + cabina (max 3 singole): € 190,00

LA QUOTA COMPRENDE: Bus GT accuratamente sanificato con posti limitati a seguito e per tutta la durata del viaggio, passaggio marittimo Civitavecchia/Olbia/Civitavecchia in cabine doppie interne, sistemazione in hotels 4 stelle, trattamento di mezza pensione + 3 pranzi in ristorante, guida locale per tutte le visite come da programma, traghetto a/r per la Maddalena, ingresso alla casa-museo di Garibaldi a Caprera, accompagnatore, assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE: bevande ai pasti, pasti a bordo nave, ingressi a musei e monumenti non menzionati, escursione alle Grotte di Nettuno (12,00 a persona facoltativo), escursione all’Asinara (Euro 25,00 facoltativo), facchinaggio bagagli, assicurazione annullamento facoltativa euro 40,00, mance ed extra di carattere personale, tutto quanto non espressamente menzionato ne “La quota comprende”.

Direzione tecnica: Viaggi Elefante
Codice viaggio: 010/S

N.B.: Per poter partecipare alle iniziative del DLF Roma è necessaria la tessera d’iscrizione.
Per le Condizioni Generali si fa riferimento alla Direzione Tecnica sopra descritta È possibile stipulare polizza facoltativa annullamento viaggio da richiedere all’atto della prenotazione.

 

Sartiglia. Foto di cogitosergiosum da Pixabay

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Associazione DLF Roma

Via Bari, 22 - 00161 Roma
Segreteria DLF tel. 06 44.180.210
Turismo tel. 06 44180 258/249/222
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web turismo.dlfroma.it - www.dlfroma.it