Viaggio a Matera

Turismo
Grandezza Carattere

Dal 16 al 19 giugno 2016 - Matera, dichiarata dal 1993 Patrimonio Mondiale dall’Unesco (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura), è stata definita unica al mondo per la sua configurazione ed i suoi paesaggi così contrastanti fra loro. E’ la città delle caverne, dei villaggi trincerati, delle case contadine scavate nella roccia, delle chiese rupestri affrescate, delle grandi chiese romanico-pugliesi e barocche.

E’ la città che ricorda geologicamente l’antica Gerusalemme e la Cappadocia. Si potranno ammirare numerosi siti archeologici e meravigliose chiese rupestri, oltre a godere di un panorama mozzafiato sui Sassi, che saranno osservati da una prospettiva eccezionale.
“Nelle grotte dei Sassi si cela la capitale dei contadini, il cuore nascosto della loro antica civiltà. Chiunque veda Matera non può non restarne colpito tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza” così descriveva Matera, Carlo Levi nel 1952, ma gli artisti che sono rimasti affascinati dall’incantevole bellezza di questa città sono davvero tanti. Con il passare degli anni la città continua a suscitare stupori e ad emergere per il suo paesaggio, a detta di tanti, incantato.

PROGRAMMA

16 giugno: Lucca - Porcari - San Giovanni Rotondo
In prima mattina ritrovo nei luoghi stabiliti e partenza lungo l’autostrada in direzione sud con soste in autogrill. Arrivo a San Giovanni Rotondo e pensione completa in hotel 3 stelle. Pernottamento.

17 giugno: San Giovanni Rotondo - Matera
Colazione in hotel e partenza per l’escursione a Massafra. Il patrimonio storico, artistico, paesaggistico e monumentale più rilevante di Massafra è quello legato alla Civiltà rupestre le cui testimonianze sono disseminate un po’ ovunque, sia nel centro abitato che in campagna. Il territorio massafrese comprende circa 30 chiese rupestri, note anche come cripte bizantine, di notevole interesse artistico e architettonico. Tra tutte visiteremo la CRIPTA DELLA CANDELORA risalente al XII sec, per la presenza di volte multiple è considerata un gioiello dell’architettura rupestre. Di notevole pregio anche i dipinti, tra cui la “Presentazione di Gesù al tempio”. Visiteremo quindi la CRIPTA DI SANT’ANTONIO ABATE ottenuta dall’accorpamento di due chiese distinte, officiate - probabilmente - una secondo il rito orientale ed una secondo il rito latino, è un esempio classico di chiesa ipogeica. È situata al di sotto dell’antico ospedale di Massafra e può essere definita una vera e propria galleria altomedievale per la presenza di numerose pitture. E infine la CRIPTA DI SAN LEONARDO con affreschi ben conservati, tra cui la Déesis absidale di notevole potenza espressiva e l’iconostasi conservata quasi interamente.
Per terminare ammireremo la gravina di San Marco che divide il borgo dalla città medioevale ed è sormontata da tre viadotti: il Ponte Nuovo, il Ponte degli Zingari e il Ponte Vecchio. Da quest’ultimo, è possibile ammirare il villaggio di Santa Marina con la chiesa rupestre omonima, e la casa dell’Igumeno. Per antica tradizione tale tratto di gravina è denominato «Paradiso di Massafra», per l’amenità del luogo, la bellezza della vegetazione o ancora per la vita di lavoro e preghiera che vi si conduceva. Il villaggio fu abitato dall’VIII sec d.C. sino alla fine del 1700 Si presenta come un insieme di grotte, adibite a case e a luoghi di lavoro, interamente ricavate nel tufo. Rientro in hotel e pranzo. Nel pomeriggio inizio della visita di Matera, la città dei Sassi. Rientro in hotel per cenone e veglione.

18 giugno: Parco archeologico delle Murge e Matera
Colazione in hotel partenza per il Parco Archeologico delle Murge da dove, tra l’altro, si potrà godere della vista dei Sassi Barisano e Caveoso. Rientro in hotel per il pranzo e nel pomeriggio continuazione delle visite del centro storico. Il Sasso Caveoso con i un tipici “vicinati”, le chiese rupestri, le tipiche abitazioni dei Sassi arredate con attrezzi della civiltà contadina, la piazza del sedile, la Basilica cattedrale; il sasso Barisano con Piazza Vittorio Veneto, la Cripta dello Spirito Santo del IX secolo, la Chiesa di San Giovanni Battista e i locali scavati nel tufo, anticamente case di contadini, oggi adibiti a laboratori artigianali. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

19 giugno: Matera - Reggia di Caserta - Porcari - Lucca
Colazione in hotel e partenza per la Reggia di Caserta, All’arrivo visita libera della Reggia e dei giardini. Caserta è una dimora storica appartenuta alla casa reale dei Borbone di Napoli, proclamata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e circondata da un vasto parco nel quale si individuano due settori: Il giardino all’italiana, in cui sono presenti diverse fontane e la famosa “Grande Cascata”, e il giardino all’inglese caratterizzato da fitti boschi. Pranzo libero. Al termine delle visita, continuazione del viaggio con rientro definitivo previsto in tarda sera.

Quota di partecipazione: € 489,00. Base 35 partecipanti

La quota comprende:

  • Viaggio in pullman GT
  • Secondo autista in accompagnamento
  • Sistemazione in hotel 3 stelle- 1 Notte a S Giovanni Rotondo e 2 notti a Matera o dintorni
  • Camera doppia
  • Pasti: 3 pranzi, 3 cene
  • Bevande incluse
  • Servizio di visita guidata di 2 giornate intere Matera, Murge
  • Le escursioni specificate nel programma
  • Assicurazione medico bagaglio allianz
  • Accompagnatore professionale

Supplemento camera singola € 90,00 (se disponibile).

La quota non comprende:

  • Il pranzo del rientro gli ingressi (perché dipendono dalla fascia di età) gli extra di carattere personale, le mance.
  • Supplemento di € 50,00 a partire da 25 partecipanti
  • Assicurazione annullamento viaggio (circa 6% del valore) da richiedere al momento dell’iscrizione.

INFORMAZIONI

Associazione DLF Lucca

Viale Cavour 123, 55100 Lucca
Tel. 0583 496168 Fax 0583 490567
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Paolo Ambrogini, presidente DLF Lucca, mobile 329 0120538