I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori

Cultura e Spettacolo
Grandezza Carattere

Martedì 17 novembre 2020, ore 17.30, CONFERENZA VIA ZOOM su "I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori", mostra attualmente allestita nei Musei Capitolini, a Roma. La conferenza è a cura di Francesca Ventre, Dirigente del Gruppo Archeologico DLF Roma. Le PRENOTAZIONI si possono effettuare via e-mail all’indirizzo: gruppoarcheo.dlfroma@tiscali.it, anche per altre persone (basterà indicare l’indirizzo e-mail da cui avverrà il collegamento). 

Martedì 17 novembre 2020, ore 17.30, CONFERENZA VIA ZOOM su "I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori", mostra attualmente allestita nei Musei Capitolini, a Roma. La conferenza è a cura di Francesca Ventre, Dirigente del Gruppo Archeologico DLF Roma. Le PRENOTAZIONI si possono effettuare via e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., anche per altre persone (basterà indicare l’indirizzo e-mail da cui avverrà il collegamento). 

 
I Marmi Torlonia, ovvero l’inganno del tempo

di Paolo Casicci

Che cosa c’entrano novanta capolavori greco-romani in marmo emersi da un mondo prezioso e lontano, restaurati e finalmente esposti in una mostra attesissima, con una serie tv recente, un film cult di ventisette anni fa e le ore sospese di questa pandemia infinita?
Il tempo è ormai una scatola cinese, e mi sorprendo a chiedermi se esista un filo invisibile che tenga uniti non solo nella mia mente, ma anche in quella di chissà quanti altri, frammenti e storie apparentemente distanti, aggrovigliati nella stessa bizzarra matassa emotiva.
Ho smesso da un po’ di considerare il tempo un allineamento orizzontale di cose e di fatti, e ho iniziato a percepirlo piuttosto come un punto in cui tutto precipita senza un prima e un poi. L’ho capito da quando, ogni mattina, mi diverto a far riaffiorare i ricordi sui social network facendo riapparire vecchi post che spiazzano il mio pubblico: ma come, sei a Parigi e non me l’hai detto? No, sono sempre a Roma e non mi sono mosso di un metro…
Con questo groviglio di suggestioni in testa, cerco il bandolo di un filo che da mesi mi inchioda a una realtà che cambia di continuo per non cambiare mai. Mi sento un po’ la protagonista di Russian Doll, la serie tv recente in cui una donna vive in eterno il suo trentaseiesimo compleanno. O come il Bill Murray di Ricomincio da capo, meteorologo (sempre di tempo parliamo) condannato, anche lui, a vivere ogni giorno lo stesso giorno. E mi domando se le ore tutte uguali del primo lockdown (perché le mie così sono state, tutte uguali, a dispetto dell’impasto continuo di creatività con cui il mio lavoro si misura ogni giorno) torneranno tali e quali adesso che ci prepariamo a rivivere quel copione.
In questo groviglio, i novanta e oltre marmi dei Torlonia in mostra a Roma, a Villa Caffarelli, scelti da Salvatore Settis e Carlo Gasparri e allestiti dallo studio di David Chipperfield, mi appaiono come l’ultima sublime complicazione, il tassello mancante di un delitto perfetto. Innanzi tutto perché lo stesso vederla, la mostra, è una di quelle beffe temporali di cui è pieno quest’anno pandemico: avrei dovuto ammirarla a marzo, poi il rinvio per l’emergenza sanitaria e la riapertura alle porte di un altro semi-lockdown. E poi perché quei marmi emergono da una storia intricatissima, come una collezione di collezioni, un gioco di scatole cinesi in cui una raccolta di tre-quattrocento anni fa racchiude in sé pezzi provenienti da collezioni ancora più antiche, dove le differenze si perdono in un mare di bellezza e infatuazione, stupore e dedizione, maniacalità.
Dov'è il filo della storia, in tutto questo? Siamo ancora in grado di rintracciare un prima e un poi?
I Torlonia collezionavano meraviglie, stratificandole. Noi cerchiamo in quel marmo una leggerezza che dentro, nei nostri strati più profondi, deve vedersela ogni giorno con l’inganno.

 

(da TELESCOPE. Racconti da lontano. Ideato e diretto da Lara Facco. Domenica 15 novembre 2020)

 

I Marmi Torlonia, vista dell’installazione, ph Oliver Astrologo © Fondazione Torlonia, Electa, Bvlgari

 

INFORMAZIONI

I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori

Roma, Musei Capitolini, Villa Caffarelli, dal 14.10.2020 al 29.06.2021
web torloniamarbles.it

Gruppo Archeologico DLF Roma

Via Bari 22, Roma
Tel. 06 44180224 fax 06 44180256
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web www.gruppoarcheodlfroma.it