PROGETTI

Grid List

Da quasi 100 anni il Dopolavoro Ferroviario promuove attività per il tempo libero dei propri soci: i ferrovieri, in servizio e in pensione, le loro famiglie e i non ferrovieri. WELFARE è un progetto del DLF che si affianca al Welfare Aziendale e lo integra a favore dei soci ferrovieri e dei loro familiari con un sostegno economico alla nascita di figli, alla formazione scolastica e culturale o alla presenza di handicap, al costo di 12 €/anno.

Con il progetto Scuola Ferrovia il DLF intende divulgare nella scuola la conoscenza della ferrovia italiana, attraverso un rapporto costante e permanente con il mondo dei giovani.

DOPOLAVORO FERROVIARIO

Grid List

Qui all'Eco Hotel Edy a Chianciano Terme (SI), convenzionato con il DLF, stiamo "studiando" cose belle per voi… Nell'attesa di avervi Ospiti, un piccolo passatempo, se avete voglia di soffermarvi sulle ricchezze del nostro territorio!

Numerose raccolte fondi sono già in atto particolarmente rivolte ai reparti di Terapia Intensiva degli Ospedali, messi a dura prova in questo momento dalla pandemia Covid-19. Anche la Società Alpina Friulana, Sezione Cai di Udine, ed il Dopolavoro Ferroviario di Udine intendono portare il proprio aiuto lanciando un appello ai propri associati ed amici.

Mario Di Lernia, dipendente Trenitalia, Capo gestione della biglietteria di Caserta, il giorno 23 febbraio 2020 ha partecipato con successo, per conto e in nome dell’Associazione DLF Caserta, alla maratona di 50 km, denominata "Terre di Siena", da San Gimignano a Siena, dimostrando anche in questa occasione di avere, oltre che doti umane, anche grandi capacità atletiche.

APPUNTAMENTO CON IL CINEMA DI MONTAGNA - Rassegna online dei film della Cineteca del Club Alpino Italiano, in collaborazione con Sondrio Festival e Parco nazionale dello Stelvio. I film saranno visibili sul canale Youtube del Cai. Il primo appuntamento è venerdì 3 aprile alle ore 21 con "Solo in volo" di Luca Maspes.

Mi ero perso, e non poteva essere altrimenti. Tutto sembrava diverso, adesso; anche il buio della notte. Quando si vola, lassù c’è sempre un po’ di luce; e poi la contraerea illumina la visuale a lampi, come in un temporale. Bombardavamo Bologna, ci avevano colpito. L’aereo, dopo un sussulto, si era riempito di fiamme. Il copilota versava accasciato sui comandi, e perdevamo quota. L’abitacolo sprigionava calore. Chiamavo invano i miei compagni, urlavo; alla fine decisi di buttarmi. Da quel momento è cambiata la mia vita.

Un anno di cammino, undicimiladuecentosettantacinque chilometri attraverso l’Europa percorsi utilizzando solo i piedi: è quello che ci racconta la protagonista di questa avventura, Anna Rastello, affrontata con Riccardo Carnovalini e raccontata nella rivista del CAI, “Montagne360”, marzo 2020, in edicola.

mappa associazioni white

FS Media

fs tv2

fs news
viaggia in treno

Le Scienze

03 Aprile 2020

  • Dal pipistrello all’uomo: l’evoluzione del nuovo coronavirus

    Nel genoma del virus ci sono regioni meno “propense” alla mutazione,  che potrebbero rappresentare un buon target per lo sviluppo di antivirali e vaccini. Lo studio su SARS-CoV-2 dell’IRCCS Medea, in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, appena pubblicato su...

  • L'antica convivenza degli ominidi africani

    Australopithecus , Paranthropus e un Homo erectus arcaico erano presenti contemporaneamente nella stessa zona dell’attuale Sudafrica due milioni di anni fa. E' quanto emerge da una nuova analisi dei reperti del sito sudafricano di Drimolen, che mostra anche la selezione...

National Geographic

04 Aprile 2020

  • "Apocalisse anfibia": che cosa sappiamo?
    A Marzo 2019 gli studiosi hanno fatto una triste scoperta. Dopo aver raccolto dati in tutto il mondo, i ricercatori hanno scoperto che il fungo killer Chytridiomycota aveva causato il declino di almeno 501 specie di anfibi. E 90 di queste erano state spazzate via del tutto – portate all’estinzione o a livelli di popolazione così bassi che gli scienziati oggi non riescono nemmeno più a trovare...
  • Il misterioso ‘Wonderchicken’ camminava sulla Terra insieme ai dinosauri
    Circa venti anni fa, in prossimità del confine tra Belgio e Paesi Bassi, un cacciatore di fossili amatoriale di nome Maarten van Dinther raccolse un blocco di roccia piatto grande come un mazzo di carte. Anche se al tempo l’uomo non poteva immaginarlo, la piccola lastra conteneva un minuscolo e perfetto cranio del parente diretto più antico e mai ritrovato dei moderni uccelli, un pollo che...
  • Foto del giorno: Marzo 2020