PROGETTI

Grid List

Genova, 2 luglio 2019 - LA CONSEGNA DEI SUSSIDI. Il 2 luglio è stata una giornata di festa nella sede dell'Associazione DLF Genova per la consegna dei sussidi Welfare DLF relativi al 2018. Welfare infatti è una delle parole d’ordine dell’Associazione, una famiglia sta crescendo davvero bene: a dimostrarlo, la sala incontri strapiena per l’occasione.

Il Progetto Scuola Ferrovia dal titolo: “Il treno: questo sconosciuto” è stato proposto ed organizzato da gennaio a maggio 2019 dal Dopolavoro Ferroviario di Pisa e, nel complesso, ha evidenziato l’importanza delle sinergie di apporti diversi nell’intervento educativo: l’entusiasmo dei ragazzi per questa iniziativa ha infatti accompagnato tutto il percorso svolto.

DOPOLAVORO FERROVIARIO

Grid List

Dal 27 febbraio al 10 marzo 2020 - Questo viaggio è dedicato a tutti coloro che sono rimasti rapiti dalla bellezza e dal fascino del continente indiano, così unico e lontano dai nostri canoni, ma altrettanto coinvolgente e spettacolare. Un luogo dove anche l’impossibile diventa realtà, in un contesto apparentemente caotico, ma profondamente sacro e spirituale.

Roma, mercoledì 16 ottobre 2019, Stazione Tiburtina - “Il 16 ottobre 1943, alle ore 5.30, centotrenta soldati tedeschi a Roma circondarono il Ghetto e iniziarono la razzia...”. Con il patrocinio del Comune di Roma, il Settore Cultura dell’Associazione DLF Roma ricorda il 76° anniversario della deportazione degli Ebrei Romani con una doppia manifestazione, mercoledì 16 ottobre, al binario 1 della Stazione Tiburtina.

Complice una bellissima Estate di S. Martino, domenica 10 novembre 2019 si è svolta la XXI Maratona di Ravenna Città d’Arte. E’ stata una giornata di record: 18.000 i partecipanti complessivamente a tutte le gare svolte fra sabato 9 e domenica 10 novembre. 8.000 i partecipanti al Martini Good Morning Ravenna di 10,5 km e fra questi 88 erano quelli che indossavano la maglietta con i colori dell’Associazione DLF Ravenna.

Verona, dal 23 novembre 2019 al 29 marzo 2021, Museo di Castelvecchio, sala Boggian - La mostra “Carlo Scarpa. Vetri e Disegni. 1925-1931” al Museo di Castelvecchio è l’appuntamento autunnale dei Musei Civici di Verona. Dedicata al celebre architetto veneziano e alla produzione della vetreria M.V.M. Cappellin & C., l’esposizione nasce della collaborazione con Le Stanze Del Vetro e Pentagram Stiftung.

Livorno, 1944 - Ricordi babbo? Arrivavano dallo "stradone" di Empoli. Cantavano a squarciagola le loro canzoni. Chiassosi e tetri, così vestiti con il completo nero, sporgenti dalle sponde dei camion che li trasportavano e tu babbo, preoccupato, mi caricavi sulle tue spalle a cavalcioni e rientravamo velocemente in casa. Era uno degli "obblighi" a cui eravamo sottoposti dal regime.

Da tempo desideravo arricchire il mosaico dei miei viaggi nel mondo, con la visita di Khiva, Bukhara e Samarcanda, situate lungo la Via della Seta, il mitico percorso che ha appresentato per oltre duemila anni il filo conduttore dei rapporti tra civiltà straordinarie e diverse. Il suo cuore, tra deserti, montagne e città storiche, si trova in Uzbekistan, una nazione dalla storia millenaria, dove popolazioni di origine diversa si sono per secoli incontrate e scontrate nel grandioso scenario del Kyzilkum, un deserto attraversato da mercanti, eserciti, nomadi e predoni.

mappa associazioni white

FS Media

fs tv2

fs news
viaggia in treno

Le Scienze

National Geographic

  • Concorso 2019: Mondo Animale 8

    Ecco l'ottava galleria della categoria Mondo Animale del concorso fotografico National Geographic Italia 2019.  ATTENZIONE: la selezione è redazionale, e non influenzerà in alcun modo le scelte della giuria.  Tutte le gallerie pubblicate

  • Iran, 40 anni dopo la Rivoluzione

    FOTOGALLERIA In occasione dell'anniversario della Rivoluzione islamica iraniana, due fratelli fotoreporter fuggiti dal paese negli anni Ottanta - e divenuti entrambi collaboratori di National Geographic - aprono i loro archivi fotografici

  • L'Archivio di Stato di Torino

    Gli ottanta chilometri lineari di documenti conservati dall’Archivio della prima capitale d'Italia narrano un racconto lungo più di mille anni che va dall’atto di fondazione dell’abbazia di Novalesa agli scritti di Cesare Pavese